20 Anni dell’Associazione Piccoli Azionisti – Parte Quinta

 
Roma, Marino: “Venuta meno fiducia, è finita”. Cantone si defila: “Resto all’Anac”

Il sindaco a una riunione con i presidenti dei municipi. Il numero uno dell’Anticorruzione esclude la possibilità di prendere le redini della Capitale. Berlusconi: “Ci stiamo organizzando”. Orfini: “L’ex sindaco? Troppi errori. 

Roma, 10 ottobre 2015

ROMA  Ignazio Marino ribadisce che lunedì formalizzerà le sue dimissioni e lascia capire che saranno irrevocabili. “Se le forze che mi sostengono (Pd e Sel, ndr) hanno comunicato di essere pronte a presentare una mozione di sfiducia vuol dir che non c’è più fiducia in me, e quindi non passerebbe in Aula nemmeno un provvedimento. Per questo è finita”,   dice durante un incontro con i                                                                         presidenti dei municipi.

Un messaggio da cui si evince cheil sindaco non dovrebbe tornare sulla sua decisione e che 20 giorni dopo la formalizzazione delle dimissioni queste saranno effettive. Anche se al Nazareno c’è chi continua ad avere dubbi sulle reali intenzioni del primo cittadino.

Per leggere questo contenuto devi registrarti al sito Acea APA. Se già lo hai fatto, accedi.

Existing Users Log In
   
New User Registration
*Campo obbligatorio